Monografie specifiche - Ricerca per autore
Simonetti Maria Pia

Simonetti Maria Pia

(Torino 1950)

Maria Pia Simonetti è nato a Torino dove ha frequentato il Liceo classico. Laureata in drammaturgia all'università di Bologna, vive ad Aosta dal 1970. È scrittrice e giornalista e presta la sua opera di consulenza letteraria per enti pubblici e privati. Collabora con l'istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta.

Principali opere:
La nostra storia, Firenze, Passigli, 2001;
Fosco Maraini, viaggiator curioso, Firenze, Passigli, 2001;
Movimento. Vicende e protagonisti della nuova Sinistra valdostana dal 1968 al 2000, Aosta, Le Château, 2001 (con Alessandro Bortot e Elio Riccarand);
La guerra invisibile, Lineadaria, 2012.

 

I due intervistati che citano più frequentemente Chanoux sono Cyprien Roveyaz e, naturalmente, Marie-Céleste Perruchon, la vedova del notaio. Giulio Dolchi ricorda semplicemente come fosse noto a tutti che Chanoux era il personaggio più in vista dell’antifascismo valdostano e per questo non considera plausibile un tradimento nell’episodio dell’arresto. La Perruchon ricorda, invece, il primo interesse del futuro marito per la politica, lo scontro con don Alphonse Commod, l’amicizia con l’abbé…