Altre monografie - Ricerca per autore
Bréan Joseph

Bréan Joseph

(Aubervilliers 1910 - Aoste 1953)

Joseph Bréan nasce a Aubervilliers, nella banlieu parigina, nel 1910, ma cresce ad Arcésaz di Brusson, affidato alle cure della nonna, fino al ritorno definitivo in Valle d'Aosta dei genitori nel 1913.
Dopo gli studi elementari a Brusson, frequenta il Seminario ad Aosta, viene ordinato prete il 29 giugno 1934 e canonico di Sant'Orso nel 1938. È un attivo assistente dell'Azione Cattolica e conduce di pari passo con l'attività pastorale una prolifica attività di giornalista e autore di saggi.
Inizialmente fervente nazionalista, i suoi studi lo portano ad abbracciare la “Cause valdôtaine” e una profonda amicizia lo lega all'abbé Trèves e a Émile Chanoux. Dopo la morte di quest'ultimo deve fuggire in Svizzera per la sua attività nella Resistenza. Qui entra in contatto con altri suoi compatrioti, tra cui Severino Caveri, ma anche con Monseigneur Nestor Adam e alcuni esponenti della Mission Mont-Blanc e matura la propria visione del futuro della Valle d'Aosta che lo porta ad avvicinarsi alle posizioni indipendentiste e annessioniste.
Rientrato in Valle d'Aosta alla fine della guerra si batte per strappare un'autonomia completa.
É l'autore dell'unica biografia di Chanoux pubblicata fino ai lavori di Dempsey nel 1984.
A lui dobbiamo la breve esperienza del Cercle de la Culture valdôtaine nel quale cerca di evitare la rottura tra autonomisti e democristiani unendo la formazione cristiana dei giovani a quella federalista e autonomista. La sua prematura scomparsa priva la Valle di un valido sacerdote, di un intellettuale e di un maestro.

Principali opere:
Civilisation Alpestre, Aosta, Itla, 1963 (“Bibliothèque valdôtaine publiée par l'Administration régionale de la Vallée d'Aoste”, n. 5); ristampa da Archivio storico regionale, Aosta, Imprimerie valdôtaine, 1974 (“Cahiers sur le particularisme valdôtain”, XIII).
En Suisse (Souvenirs d'un naufragé), Aosta, Imprimerie valdôtaine, 1946;
Émile Chanoux, martyr de la Résistance valdôtaine. Tu n'es pas mort !, Aosta, Typographie valdôtaine, 1960; ristampa in occasione del 50° anniversario della morte di Émile Chanoux, Aosta, Litografia Pesando, 1994 (“Bibliothèque valdôtaine publiée par l'Administration régionale de la Vallée d'Aoste”, n. s., n. 1).

Per saperne di più:
Istituto Storico della Resistenza in Valle d'Aosta (a cura di), Mélanges d'écrits inédits de Joseph Bréan, Aosta, Imprimerie valdôtaine, 1993;
L. Vuillermoz, Le cercle de la culture valdôtaine, Aosta, Imprimerie valdôtaine, 1975;
M-R Colliard, Un jeune prêtre au coeur valdôtain, Région autonome Vallée d'Aoste – Assessorat de l'Éducation et de la Culture, Aosta, Tipografia Testolin, 2011;
M-R Colliard, Langages de l’âme, Région autonome Vallée d'Aoste – Assessorat de l'Éducation et de la Culture, Aosta, Tipografia Testolin, 2011;

Il volume contiene il diario dell’esperienza di internamento in Svizzera dell’autore dopo la fuga avvenuta nei giorni dell’arresto di Chanoux. Solo il 21 maggio, quando ormai è in salvo in Svizzera, Bréan viene a conoscenza della morte dell’amico. Pregando per lui, pensa con un profondo senso di disperazione alla Valle d’Aosta, «qui vient de perdre son plus grand enfant» e riferisce anche di essere venuto a conoscenza della voce sul…